Big Sky Infinity

Dal sito: http://multiplayer.it

Soprattutto nel sottogenere dei bullet hell, tra gli elementi che più distinguono uno shoot ‘em up da un altro c’è senza dubbio la complessità delle traiettorie, la disposizione dei potenziamenti e l’apparizione dei nemici. L’intero livello è uno schema preciso elaborato dallo sviluppatore, che grazie a un invisibile timer scandisce il ritmo e propone un’esperienza che può essere frenetica o lenta, imprevedibile o monotona. La stessa corsa verso il punteggio migliore è legata a stretto giro con la capacità di memorizzare la formazione dei nemici e dei proiettili in arrivo. È proprio per questo che, realizzando uno sparatutto a scorrimento in cui tutto è generato in maniera procedurale, il team inglese Boss Baddie si è preso un grosso rischio. Big Sky Infinity farà storcere il naso tra qualche purista del genere, ma riesce a portare su PlayStation 3 e Vita un gioco sempre diverso ad ogni partita, che si adatta all’abilità del giocatore ma che allo stesso tempo spinge quest’ultimo ad adattarsi a sua volta a formazioni differenti e nuovi boss.  (leggi articolo) 

autore: Vincenzo Lettera  18 dicembre 2012


http://www.everyeye.it

Il rischio che la PS Vita si tramutasse in una riduzione poco credibile dell’ammiraglia di Sony, a quasi un anno dall’esordio in Europa, sembra definitivamente passato. Pur con tutti gli Uncharted e Call Of Duty del caso, che cercano di riadattare in un contesto portatile le medesime esperienze vissute con la PS3, nel corso di questi mesi abbiamo avuto il piacere di giocare a un discreto numero di prodotti pensati intorno alle potenzialità specifiche del portatile.
Contando anche la sempreverde collana dei Minis, un buon quantitativo di prodotti destinati al PSN non hanno mancato di inspessire pesantemente la softeca della PS Vita. Tra queste nuove proposte si aggiunge anche Big Sky Infinity. Gratuito per gli utenti iscritti al Playstation Plus, venduto a dieci euro per tutti gli altri, si tratta di un fiero rappresentante dei così detti Twin Stick Shooter: genere battezzato dal famosissimo Geometry Wars partorito dall’ormai scomparsa Bizzarre.
Caratterizzato da uno stile grafico scintillante, il gioco promette di farvi impazzire per un bel po’. (leggi tutto ) 

autore: Lorenzo “Kobe” Fazio


 

About the Author

Leave a Reply