LEGO Batman 2: DC Superheroes (psvita)

Dal sito http://gamesurf.tiscali.it

Quasi tutti i titoli della serie Lego usciti su console casalinghe, hanno avuto un porting per quelle portatili. Non poteva essere da meno anche la seconda incarnazione del pipistrello della DC all’interno del mondo dei mattoncini colorati. Noi abbiamo avuto la possibilità di giocare per voi la versione per Playstation Vita. Ne varrà la pena? scopriamo insieme.

Gotham portatile

Lego Batman 2: Dc Superheroes racconta la stessa storia che viene snocciolata all’interno della versione casalinga del gioco. Lex Luthor è in lizza per diventare sindaco della città di Metropolis e dopo una serata di gala in cui viene eletto uomo dell’anno l’immancabile Bruce Wayne, decide di sfruttare la collaborazione con un altro villain estremamente pericoloso come il Joker per perseguire senza intoppi il suo malefico piano. L’acerrimo nemico di Batman, non solo sposa la causa di Lutor, ma mette insieme un gruppo di nemici quali Due Facce, Il Pinguino, Cat Woman e altri che lo aiuteranno in questo malefico piano.

A cercare di sventare questa pericolosa situazione ci penserà ancora una volta il giustiziere mascherato di Gotham City, Batman, affiancato dall’inseparabile Robin. Per la prima volta in assoluto, avremo anche la possibilità di utilizzare tantissimi eroi della DC come Superman, Lanterna Verde, Wonder Woman, Flash e tanti altri.

La storia quindi, almeno a livello di trama, ricalca pedissequamente quella raccontata nella versione principale del gioco. Diversa è invece la realizzazione dei livelli, che purtroppo abbandona una delle grandi novità della serie, la componente free roaming, a favore di una struttura più classica che vede una serie di stage divisi per capitoli, selezionabili nella Bat Caverna che rappresenta l’hub centrale del gioco.

La storia sarà quindi affidata ad una serie di filmati tratti dalla versione casalinga, mentre i livelli di gioco si ispireranno in larga parte a quelli originali, ma non lesinando in fatto di contenuti inediti sotto l’aspetto di puzzle o segreti da scoprire. (leggi articolo

autore; Roberto Vicario – 27-07-2012)


Dal sito http://www.everyeye.it

Molto spesso per avere successo, o garantirsi comunque la fedeltà di una buona fetta d’acquirenti selezionati, non serve cambiare, non drasticamente almeno. Lo sanno bene i ragazzi di Traveller’s Tales che da anni sfornano gli oramai conosciutissimi videogame della serie Lego, basati su rivisitazioni cinematografiche più o meno fedeli. In questi ultimi anni è stata la volta di Star Wars ed Indiana Jones, di Harry Potter e dei Pirati dei Caraibi. Ora tocca a Batman, che fa il suo ritorno assieme agli amici della Justice League nel secondo capitolo della sua saga a mattoncini. A quattro anni esatti dalla pubblicazione di Lego Batman: The Videogame arriva infatti Lego Batman 2: DC Super Heroes. Il titolo non cambia e non vuole assolutamente cambiare le meccaniche di base, quanto piuttosto limitarsi ad espandere esponenzialmente il mondo di gioco e potenziare le fasi di gameplay che hanno reso divertente (e particolarmente adatta ai bimbi al di sotto del dieci anni) la serie. Nuovi personaggi, l’intera Gotham City (e non solo) da esplorare anche liberamente ed una sezione di “enigmi ambientali” notevolmente potenziata e fortemente incentrata sulla cooperazione tra i due personaggi che potremo sempre vantare sul campo.
Non aspettiamoci dunque stravolgimenti dal titolo Traveller’s Tale – disponibile dal 22 Giugno su tutte le piattaforme. Gli eventi che danno il via all’avventura sono, come sempre, più utili allo scopo che altro. Siamo al teatro di Gotham City, in una serata di gala che elegge l’uomo più influente al Mondo. A sfidarsi due vecchie conoscenze dei lettori DC: Bruce Wayne (in arte Batman) e Lex Luthor (in arte supercattivo). Il team mette dunque da subito tutte le carte in tavola: a differenza dei classici della serie Lego, questo nuovo episodio -come suggerisce la titolazione stessa- presenta un cross-over tra i vari personaggi e mondi ideati dagli autori sotto l’emblema DC Comics. Non deve dunque stupire l’intervento di Joker, Pinguino, Harley Quinn, Due Facce e l’Enigmista, a rovinare la festa proprio quanto Wayne -spocchioso come al solito- è appena stato “incoronato” ai danni di un iracondo Lex Luthor, che si unirà dunque all’allegra combriccola di malfattori.

“le meccaniche ludiche di Lego Batman 2, rispetto a qualsiasi altro esponente della serie, non sono cambiate quasi di una virgola. L’azione sarà sempre focalizzata all’interno di aree circoscritte, all’interno delle quali ci troveremo alle prese con enigmi e nemici da sconfiggere”

L’incipit, come abbiamo detto, serve più che altro ad introdurci all’azione ed alle novità che i ragazzi di Traveler’s Tale hanno pensato per arricchire il loro prodotto di punta. Tra queste la più importante è sicuramente la parola, donata come una divinità fa con le sue creazioni ai coloratissimi mattoncini Lego. Invece che mugugnare e farsi capire sostanzialmente a gesti, infatti, i protagonisti a schermo parleranno – ritagliando dunque uno spazio ancor più vasto per le battute e la comicità, in generale uno dei punti forti della produzione videoludica legata all’azienda di Ole Kirk Christiansen  (leggi articolO)

autore:  Andrea Vanon – 


 

 

About the Author

Leave a Reply