The Walking Dead

Dal sito; http://multiplayer.it

Telltale Games è nata per raccontare storie ambientate in mondi immaginati da altri. Purtroppo l’ultima serie pubblicata, quella con il marchio di Jurassic Park, ha rischiato di estinguere gli sviluppatori sotto badilate di critiche. Oggi però una nuova licenza di grande richiamo tende una mano rapace dal terreno per intrappolarci nella sua morsa narrativa. The Walking Dead è tratto infatti dall’omonimo fumetto horror creato da Robert Kirkman e pubblicato da Image Comics, che molti conoscono per la serie televisiva tuttora in onda in Italia. Il celebre fumetto di Kirkman ritrae persone comuni alle prese con un’apocalisse zombie.  I morti viventi sono dappertutto, di notte e di giorno. L’atmosfera però non è da film dell’orrore. Gli zombie diventano infatti per i superstiti quello che gli animali feroci erano per gli uomini primitivi: la rappresentazione di una natura ostile che uccide per istinto di sopravvivenza. Gli esseri umani sono perciò precipitati in una logica tribale e selvaggia dove etica, compassione e civiltà sono parole che assumono significati inquietanti o che li perdono del tutto. Il fumetto è eccezionale nel sondare le angosce dei personaggi e la loro lotta per non perdere la speranza e rimanere lucidi nonostante la brutalità quotidiana. Una bella sfida per Telltale Games insomma, che però ha dimostrato di avere compreso a fondo l’opera di Kirkman. Almeno per quanto ci è stato possibile capire da un episodio che dura giusto qualche ora. Un buon punto di partenza è il cast nuovo di zecca, che incrocia solo di sfuggita i personaggi della serie a fumetti, ai quali non viene concesso un ruolo di primo piano.  (leggi articolo)

autore: Andrea Rubbini – 7 maggio 2012


Dal sito : http://www.spaziogames.it

Quando nel non troppo lontano 2003 Robert Kirkman e il suo fidato amico disegnatore Tony Moore pubblicarono per Image Comics il primo albo di The Walking Dead, mai avrebbero pensato che a distanza di anni, l’ennesimo prodotto sugli zombie, riuscisse a riscuotere un successo tale da guadagnarsi anche la vetrina del grande pubblico con una serie televisiva di estremo successo.
Come ogni buona logica di mercato vuole, quando si trova la gallina dalle uova d’oro, bisogna spremerla il più possibile per fare ricavi, e così dopo due stagioni televisive, la pubblicazione cartacea che prosegue ancora oggi dopo più di 90 numeri, ecco arrivare l’adattamento video ludico del brand, ad opera della sempre più prolifica Telltale Games.

Un passato da nascondere
Esattamente  come è avvenuto per i suoi progetti passati ( Ritorno al futuro e Jurassic Park, giusto per citare gli ultimi. ) la software house californiana propone The Walking Dead sotto forma di episodi che a cadenza mensile si presenteranno sui relativi store, sino all’uscita del quinto e ultimo capitolo. Nel primo episodio, chiamato un nuovo giorno, faremo la conoscenza del protagonista del gioco, tale Lee Everett, un professore accusato di omicidio che proprio per questo motivo si trova sul retro di una volante della polizia. A seguito di un breve dialogo con il nostro carceriere in cui verremo a conoscenza del probabile movente che ha spinto Lee a compiere l’efferato crimine, la situazione precipiterà, dopo che il poliziotto, investito un uomo che vagava in stato catatonico sull’autostrada, non riuscendo più a controllare il mezzo, farà cadere la volante in fondo ad un dirupo.
Risvegliatosi dallo svenimento causato dall’impatto e con una gamba praticamente fuori uso, il nostro professore scoprirà a sue spese di trovarsi in un mondo totalmente diverso da come lo aveva lasciato prima dell’impatto, e in preda al massiccia presenza di non morti, tra cui anche il poliziotto incaricato del suo trasferimento. Da questo momento in poi inizierà una vera e propria caccia alla sopravvivenza, durante la quale Lee avrà anche modo di fare la conoscenza di altri superstiti.
La trama, senza incappare in spoiler, ricalca molto da vicino lo stile utilizzato da Kirkman nel fumetto e successivamente da Darabont nella serie televisiva, con l’attenzione focalizzata non tanto sulla sopravvivenza in se, quanto sulla psicologia dei diversi personaggi che muta di pari passo al susseguirsi degli avvenimenti in cui ci troveremo coinvolti. Inoltre, nonostante le vicende raccontate avvengano cronologicamente prima rispetto a quanto narrato nella serie tv, a testimonianza della passione messa dai ragazzi di Telltale, vi sono diversi collegamenti alla storia già conosciuta, come la presenza di alcuni personaggi secondari, che arricchiranno la loro presenza con nuove ed interessanti informazioni sul background, facendo la gioia degli appassionati di questa serie. (leggi articolO)

autore: Roberto “Slice” Crespi – del 30/04/2012


Dal sito: http://www.eurogamer.it

Molti tra gli appassionati di apocalissi e non morti hanno apprezzato la recente serie televisiva ABC intitolata The Walking Dead: partita come una miniserie per saggiare i gusti del pubblico, nonostante la qualità altalenante della prima stagione ha saputo ritagliarsi una notevole fetta di appassionati che hanno convinto i guru del network americano a mettere da parte i soldini per una seconda e terza stagione, decisamente più corpose.

In realtà lo script da cui è stata presa la trama della serie televisiva riprende l’omonima storia a fumetti realizzata da Robert Kirkman a partire dal 2003 negli Stati Uniti e, in seguito, anche in Italia in forma antologica. Se lo show televisivo segue abbastanza fedelmente le vicende narrate nel fumetto (almeno fino alla fine della seconda stagione) nel videogioco realizzato da Telltale Games, gli stessi di Sam & Max, cambia quasi tutto a partire dalle locazioni e dai personaggi coinvolti, probabilmente per mantenere il più possibile inalterato il senso di scoperta e narrazione che il fumetto originale e la serie televisiva avrebbero sicuramente compromesso. In The Walking Dead raramente riuscirete a salvare la pelle di tutti quelli che vi circondano.

L’interfaccia è un classico punta-e-clicca a menu contestuali: nulla di particolarmente impegnativo.

Nella fattispecie, il protagonista di quest’avventura è Lee Everett, un ex insegnante universitario di Atlanta condannato per omicidio: mentre è in viaggio verso il carcere su un’auto della polizia, finirà per investire uno zombie andando fuori strada. (leggi articolO) 

autore: di Matteo Lorenzetti Pubblicato 2 maggio, 2012


 

About the Author

Leave a Reply