Rayman 3 HD

Dal sito : http://multiplayer.it

Seguendo il trend imperante ormai nell’attuale mercato videoludico, anche la serie Rayman si fa trovare pronto all’appuntamento con un remake, nello specifico con una versione speciale in alta definizione dell’originale terzo capitolo uscito nell’ormai lontano 2003 sulle console di scorsa generazione, impreziosito questa volta da una grafica a 720p e sessanta fotogrammi al secondo, nonché da un discreto numero di minigame inediti a corredo della campagna in single player. Per chi non lo conoscesse Rayman 3 HD è un action con elementi esplorativi e platform all’interno di un mondo in 3D, caratterizzato da una trama ricca di ilarità e un gameplay condito da situazioni a volte folli. La storia vede protagonista Rayman, un simpatico esserino privo di arti superiori e inferiori (ha solo testa, piedi e mani) e dal volto simile a quello di una zucchina, impegnato a salvare il Crocevia dei Sogni dalla minaccia dei Lum neri incappucciati, e il suo amico Globox da una terribile indigestione. (leggi articolo)

autore: Massimo Reina – del 22 marzo 2012


Dal sito : http://www.videogame.it

non c’è dubbio che Rayman, fin dal suo lontano debutto nel 1995, sia uno dei videogiochi più popolari e riconoscibili dell’ultimo decennio. Il bizzarro protagonista, una specie di melanzana con due guantoni fluttuanti, in grado di svolazzare come un elicottero, è apparso in una lunga serie di platform game generalmente di buon livello, per poi finire relegato, con l’uscita del Wii, a comprimario di lusso per collection di minigiochi. Un finale di carriera inglorioso, da cui il personaggio è stato salvato solo di recente, con l’uscita di Rayman Origins. Il titolo ha riportato il personaggio alle sue radici artistiche e ludiche, riscuotendo un meritato successo di critica (un po’ meno in termini di mercato) e aprendo la strada ad altri progetti, come questo remake di uno dei capitoli più noti della saga, Rayman 3: Hoodlum Havoc. Apparso originariamente nel 2003 su PS2, GameCube e Windows, e successivamente convertito su dispositivi portatili come lo sfortunato Nokia N-Gage, Rayman 3 riesce in questa nuova versione rimasterizzata a far riemergere un classico del passato, tentando nel contempo di sistemare le poche magagne che lo affliggevano. Con che risultati? (leggi articolo)

autore: di Gianluigi Villecco,-  del il 


Dal sito : http://www.everyeye.it

Dopo essere stato relegato a semplice comparsa, finanche a mero prestanome, negli spin-off dedicati ai folli conigli urlanti, Rayman è tornato con prepotenza e un pizzico di superbia nel mondo dei platform in veste di protagonista indiscusso. Rayman Origins, pubblicato originariamente su Xbox 360, ci ha prima sorpresi, poi lasciati senza fiato. Al gameplay profondo e vario, faceva eco un comparto grafico-sonoro semplicemente commovente. Il risultato, in breve, era uno dei platform più riusciti degli ultimi anni, tanto da pareggiare e superare perfino Donkey Kong Country Returns, prematuramente eletto reggente del genere dell’attuale generazione di console.
Evidentemente incoraggiata dall’ottimo risultato raggiunto, sebbene le vendite non abbiano reso giustizia a cotanto splendore, Ubisoft ha deciso di riproporre un’altra grande avventura della sua melanzana antropomorfa: quel Rayman 3: Hoodlum Havoc, che nell’ormai lontano 2003 seppe degnamente sopperire alla già allora cronica mancanza di fieri rappresentanti del platform.
Eppure bisogna approcciarsi con estrema calma e razionalità a una riproposizione di questo genere. Sarà capitato a tutti almeno una volta di aver riletto un libro o riguardato un film, tanto apprezzato in gioventù, e di averne pesantemente ridimensionato il giudizio. Con i videogiochi questo processo è ulteriormente acutizzato dal veloce invecchiamento di grafica e meccaniche del gameplay, che soprattutto nei giochi 3D si fa sentire anche a distanza di pochi anni.  (leggi articolo)

autore: da Lorenzo “Kobe” Fazio – del  il 20/03/2012


 

About the Author

Leave a Reply