Vessel

dal sito: http://www.spaziogames.it

Il mondo dei videogiochi indipendenti è in continuo fermento e Steam ora più che mai sembra veramente fare la parte del leone. In questo contesto assistiamo all’arrivo sul mercato di Vessel, un puzzle-platform side-scrolling sviluppato da Strange Loop Games, ossia una piccola startup indipendente con base a Seattle costituita per lo più da un manipolo di ex-dipendenti EA. Chissà se sono riusciti, dopo circa 3 anni di sviluppo, nel loro intento di proporre un gioco fresco, godibile e al tempo spesso ad un costo contenuto?

Quante invenzioni
L’incipit è piuttosto semplice e basilare. Nei panni di un inventore, un certo Arkwright, bisognerà risolvere i problemi di un mondo dove l’evoluzione e il progresso sono sfociati nel caos. Siamo stati infatti noi a inventare delle macchine liquide viventi dette Fluro. Sono proprio queste meravigliose creazioni che stanno creando tanti problemi e starà ovviamente a noi sistemarli. Di per sé la storia non è un asse portante del gioco, c’è giusto perchè deve esserci un motivo per le azioni che compiamo. Mancano quindi momenti veramente emozionanti e spunti di riflessione. Vessel preferisce puntare coscienziosamente su altro: il gameplay.  (leggi articolo)

autore: Massimo “Ctekcop” Monti – del 15/03/2012


dal sito: http://multiplayer.it

Dopo tre anni di sviluppo Strange Loop Games debutta su Steam con un puzzle platform nelle cui vene scorrono acqua e lava

Dura la vita di uno scienziato: nella continua rincorsa al progresso, giocare a fare Dio può avere i suoi effetti collaterali, e non bastano un paio di leggi asimoviane poiché, e gli appassionati di fantascienza lo sanno bene, se qualcosa può andare storto lo farà di sicuro. Lo sa bene anche lo stralunato professor Arkwright, inventore di mestiere ma che veste come uno Ian Solo che, stufo di viaggi interstellari, ha cominciato a fare l’idraulico. Il protagonista diVessel si è guadagnato una certa fama dopo aver utilizzato dei comuni liquidi per creare i Fluro, esseri ciclopici in grado di rimpiazzar e l’uomo nei lavori di manovalanza più difficili. Mai premessa fu tanto scontata: per qualche motivo sconosciuto, gli innocui Fluro hanno cominciato a comportarsi in maniera strana, a replicarsi autonomamente e a creare scompiglio in tutto il mondo, portando il professor Arkwright ad investigare e rimboccarsi le maniche nelle otto ore che compongono il puzzle game che segna il debutto del team statunitense Strange Loop Games. (leggi articolo)

autore: Vincenzo Lettera  – del 13 marzo 2012


dal sito: http://www.everyeye.it

Immaginate un mondo dove la materia può essere dominata, e ciò che è inanimato può prendere vita, diventando un essere nuovo e senziente. Immaginate ora che un giovane scienziato abbia passato parte della sua esistenza a rendere possibile tutto questo, e che abbia deciso di agire su vari tipi di liquidi, dando ad essi forma fisica ed infondendo in loro il soffio caldo della vita. Immaginate poi che questi nuovi esseri, per natura o per difetto, siano diventati un po’ troppo autonomi, tanto da mettere a ferro e fuoco il mondo causando disagi e caos. Sarà compito del loro inventore, lo scienziato Arkwright, cercare di riportare un po’ d’ordine.
Vessel è un interessante titolo Indie sviluppato da Strange Loop Games. Nel gioco vestiremo i panni dello scienziato Arkwright, come anticipato, per cercare di normalizzare una situazione divenuta difficile a causa del mancato controllo sui Fluro creati nel suo laboratorio, che non solo adesso gli impediscono l’accesso alla strumentazione, ma che hanno addirittura trovato il modo di duplicarsi autonomamente. I liquidi saranno i protagonisti del gioco, sia dal punto di vista della storia che del gameplay, oltre che sotto l’aspetto puramente tecnico. (leggi articolo)

autore:   Andrea “Algarde” Mazzocchetti –  del 12/03/2012


About the Author

Leave a Reply